sostenibilità

Auto, Sardegna: 1.180 ibride ed elettriche; +57% in un anno

A livello nazionale, il boom d'immatricolazioni ibride ed elettriche e' stato registrato in Lombardia con 10.527 autovetture vendute (+3,3%), seguita dal Lazio (7.308 e 3,2%) ed Emilia Romagna (4.456 con +2,9%).

Cagliari, 1 dic. - In un anno aumentate del 57,6% le auto ibride ed elettriche in circolazione sulle strade della Sardegna: ce ne sono 364 in piu', immatricolate nel solo 2016, incremento che porta a 1.182 il parco di veicoli green nell'isola. In percentuale la loro quota e' ancora irrisoria: quelli immatricolati nel 2016 sono appena l'1,3% delle 29.113 registrazioni dell'anno scorso fra cui spiccano l'alimentazione a gasolio (16.693) e a benzina (11.814). La buona notizia e' che le immatricolazioni dell'ibrido ed elettrico hanno superato quelle del GPL-Benzina, che si ferma a 236 auto. I dati emergono dal dossier sul trend delle "Auto ibride/elettriche in Sardegna", elaborato dall'Osservatorio per le Micro e Piccole Imprese di Confartigianato Imprese Sardegna su fonti Ispra e Aci nel 2016.
A livello nazionale, il boom d'immatricolazioni ibride ed elettriche e' stato registrato in Lombardia con 10.527 autovetture vendute (+3,3%), seguita dal Lazio (7.308 e 3,2%) ed Emilia Romagna (4.456 con +2,9%).
"Stiamo assistendo a una crescita significativa di questo tipo di autovetture", rileva Antonio Matzutzi, presidente di Confartigianato Imprese Sardegna, "anche se, per ora, rappresentano una percentuale minima rispetto a quelle piu' comuni. Dobbiamo sempre ricordarci come, fino a pochi mesi fa, l'isola fosse completamente priva di 'carburanti' alternativi alla benzina, al gasolio e al gpl. In Sardegna, la modifica delle matrici tecnologiche delle auto, interessera' 2.513 imprese artigiane e circa 6.000 addetti nel comparto della Manutenzione e riparazione di autoveicoli.
In Sardegna - secondo i dati diffusi da Confartigianato - il parco delle autovetture regionale e' costituito da 1.023.462 unita' per il 40,58% alimentate a benzina, per il 57,34% a gasolio, per il 5,8% e' costituito da autovetture a benzina e gas liquido, per lo 0,81% da benzina e GPL mentre lo 0,8% si riferisce alle 1.182 autovetture in circolazione ibride ed elettriche. Distinguendo lo stock esistente di autovetture secondo la classe euro, la classe piu' rappresentata e' la Euro 4 (31,1%) seguita da Euro 5 e 6 (27,4% di cui 18,9% Euro 5 e 8,5% Euro 6). In Euro 3 e inferiori rimane il 41,5% del parco autovetture, quota che sale al 53,7% per le vetture benzina mentre si riduce al 31,4% per le vetture alimentate a gasolio.

Categoria: