Cinema

Dustin Hoffman, un ragazzino di 80 anni

Tra le tantissime parti che Hoffman ha interpretato, di certo non si può nominare Tootsie del 1982, che insieme a Robin Williams e Jack Lemmon, viene riconosciuto come tra i migliori attori uomini, ad aver interpretato un ruolo femminile in una commedia.

Sono passati 80 anni dal quel 8 agosto 1937 e Dustin Hoffman non li sente e non li vuole sentire, tanto da non chiedere una festa a sorpresa.
Ma come si può ben capire, non si può non festeggiare uno dei grandi del cinema di Hollywood, lui che di grande non ha certamente l'altezza, ma la sua carriera pullula di grandi riconoscimenti già dal suo vero grande esordio sul grande schermo con “Il Laureato” che gli fece vincere il Golden Globe come miglior attore debuttante e allo stesso tempo fu candidato anche all'Oscar, non male per un esordiente.
Arrivano così uno dietro l'altro i premi e i grandi film con la quale abbiamo imparato a conoscerlo ed apprezzarlo, da “Un uomo da marciapiede” con il David di Donatello e poi le due statuette più ambite per un attore, l'Oscar per “Kramer contro Kramer” del 1980 e “Rain Man” nel 1989.
Tra le tantissime parti che Hoffman ha interpretato, di certo non si può nominare Tootsie del 1982, che insieme a Robin Williams e Jack Lemmon, viene riconosciuto come tra i migliori attori uomini, ad aver interpretato un ruolo femminile in una commedia.
Innumerevoli i successi che fanno parte della storia del cinema, tra cui noi ricordiamo con molto piacere Hook, dove interpretava il famigerato Capitan Uncino, oppure “Eroe per Caso”, “La Giuria”, “Mad city – assalto alla notizia”.
Sono solo una piccolissima lista dei film che abbiamo voluto citare, ma per chi non conosce la sua filmografia, consigliamo vivamente di seguire questo ormai simpatico “nonnetto” che ha fatto sognare, ridere e piangere generazioni di persone.

di ANTONIO PILUDU

Categoria: