Spettacolo

La “Necessità” della ricerca Teatrale

Grazia Dentoni da 14 anni è un’artista che ricerca e crea nuove forme di espressione. Formatasi con i “Cada die Teatro” e con la “Cooperativa i Delfini” è oggi all’attivo per proseguire il suo impegno e dedizione nell’arte teatrale in un ambiente e spazio all’aperto

Dal 28 luglio al 1 settembre, si terranno dei laboratori di teatro itinerante, organizzati dall'associazione Ananché di Serramanna. Si tratta di un ciclo di incontri di pratiche di teatro all'aperto, attivati tramite i Servizi Sociali del Comune di Serramanna, a cura di Grazia Dentoni.
Aperto a tutti i cittadini, dai 16 ai 99 che abbiano voglia di divertirsi, che abbiano coraggio, spirito di avventura e disponibilità e propensione all'arte e alla bellezza.
Fin dagli albori dell’umanità le società hanno sviluppato modi di esprimere e di esprimersi all’interno del proprio gruppo o società di appartenenza. L’uomo crea codici condivisi, linguaggi ed espressioni e norme convenzionali che ne decretano la cultura, quell’insieme di norme condivise che ne decretano il suo riconoscersi e la sua identità. Vi è una “Necessità” dell’essere e del sentirsi vivo, di creare ed attuare. È la creatività che lo differenzia dalla bestialità ed istintività. È il suo umanizzarsi e prendere coscienza del proprio essere ed ambiente che lo circonda. Il teatro, espressione artistica umana è l’arte che maggiormente sviluppa l’espressività dell’umanità, sia a livello corporeo che del linguaggio. Grazia Dentoni da 14 anni è un’artista che ricerca e crea nuove forme di espressione. Formatasi con i “Cada die Teatro” e con la “Cooperativa i Delfini” è oggi all’attivo per proseguire il suo impegno e dedizione nell’arte teatrale in un ambiente e spazio all’aperto, in una natura e scenario che non si discosta dal nostro ambiente sul quale abbiamo costruito la nostra identità e realtà esistenziale. È il riconoscersi con la propria terra, spazio e dimensione; è il ritrovare l’essenza dell’essere ed il valore di esistere, è l’apprezzare la nostra creazione ed il nostro ambiente sul quale instauriamo un rapporto dialogico esistenziale.

Paula Pitzalis

Categoria: