Prevenzione

Stop Sexting Cagliari

A Cagliari due incontri per aiutare i genitori contro il fenomeno del sexting
Locandina Stop Sexting
Il Sexting in sostanza è la condivisione di video a sfondo sessuale

Qualche settimana fa tutte le testate giornalistiche sarde, hanno dato risalto ad un problema molto diffuso, il Sexting, parlando di un video che ha coinvolto una ragazza minorenne e che ha fatto il giro degli smartphone con la condivisione "selvaggia" sul software di messaggistica gratuita più diffuso in questo momento WhatsApp, creando ovviamente dei danni non indifferenti alla ragazza.
L'IFOS e Nuovi Scenari si fanno promotori di un'iniziativa importante per sensibilizzare i genitori ad una attenzione maggiore dei propri figli, specie se minori, per evitare circostanze simili a quello della ragazza cagliaritana che ha subito il sexting.
Il Sexting in sostanza è la condivisione di video a sfondo sessuale e come scritto sulla locandina, ogni giorno a Cagliari, un ragazzo su tre, condivide un video simile.
Per questo motivo il 3 marzo all'Auditorium dell'assessorato alla Pubblica Istruzione RAS e il 15 marzo all'Auditorium della Scuola Superiore De Sanctis - Deledda, sono stati organizzati due incontri gratuiti a cura di Luca Pisano, presidente della IFOS, dove si illustreranno le strategie per prevenire e contrastare il fenomeno del sexting.

Questo è il programma dei due seminari :
1) Sexting e le nuove forme della navigazione online a rischio
2) Come educare i figli a non coinvolgersi nel sexting
3) identità virtuale e reputazione online
4) come diventare un genitore digitale
I genitori interessati possono iscriversi ad uno dei due seminari inviando una mail a genitoredigitale@gmail.com

di ANTONIO PILUDU

Categoria: