Solidarietà

Help Me , la mano della speranza

Massimiliano Medda ideatore Help Me
Help Me
Ogni natale organizzavo sempre una raccolta alimentare privata,poi a dicembre 2016 dopo aver ricevuto una richiesta seria di aiuto

Da qualche tempo su Facebook è un proliferare di gruppi che si propongono di aiutare le persone più disagiate, molti con il semplice riutilizzo dell'abbigliamento o di oggetti che sarebbero andati al macero ma che con lo scambio ottengono una nuova vita. Tra questi esiste anche chi non si occupa solo del recupero di oggetti materiali ma tocca temi anche molto importanti. Per conoscere il gruppo che si chiama Help Me, abbiamo intervistato Massimiliano Medda, ideatore del gruppo. Cagliaritano, 38 anni, con una laurea in scienze politiche che non è riuscito a sfruttare, un ragazzo con tante iniziative.

Da quanto sei laureato?
"Dal 2005, con l'aspettativa di lavorare in qualche ufficio principalmente statale ma anche qualche azienda privata"

In tutto questo tempo che lavoro hai trovato?
"Ho lavorato al cup ASL, qualche piccolo lavoro,  anche l'animatore turistico e aperto un'agenzia di scommesse sportive ormai chiusa"

Come sei arrivato a creare una pagna che si occupa di sociale?
"Ogni natale organizzavo sempre una raccolta alimentare privata, poi a dicembre 2016 dopo aver ricevuto una richiesta seria di aiuto ho deciso di creare un gruppo Facebook dove poter aiutare persone realmente in difficoltà  per esempio bisognosi di cibo, abbigliamento, coperte, donne che subiscono ogni tipo di violenza, animali abbandonati e in cerca di casa, disoccupati in cerca di qualsiasi lavoro"

Esistono anche dei gruppi simili che cercano di aiutare gli altri, in cosa si differenzia Help Me?
"Nel contatto diretto con le persone, io in prima persona metto la faccia, raccolgo la roba che gli utenti hanno da regalare, come abbigliamento, giocattoli e la consegno personalmente"

Non si tratta solo di aiuti materiali, hai parlato di violenze sulle donne, tasto molto importante, esiste quindi un supporto anche psicologico che entra in gioco?
"Si, ci sono dei professionisti che intervengono e sono a disposizione gratuitamente, anche un avvocato."

Leggendo sulla vostra pagina, si evince che non è rivolto alle sole persone, ma ache per il mondo animale
"Esatto, adozioni di animali, qualche giorno fa si è smarrito un cane e grazie ad Help Me e altri gruppi è stato ritrovato"

Quanti membri ha il gruppo e cosa si deve fare per farne parte? ha un costo? ci sono vantaggi economici?
"Niente soldi, nessun vantaggio..si cerca su Facebook Help Me (o cliccando qui sul nome ndr) e si chiede di iscriversi; solo io posso approvare le iscrizioni. Oggi sono iscritti circa 3200 membri"

Ringraziamo Massimiliano Medda per averci concesso quest'intervista.

di ANTONIO PILUDU